V sessione 2020

Roma, 12.05.2020

Gent. Studentessa / Studente,

confido che Voi e le Vostre Comunità godiate della salute.
Il difficile periodo di emergenza sanitaria nel quale ancora tutti noi ci troviamo ha comportato e richiede particolari cambiamenti. Dal momento che si protraggono gli impedimenti per viaggiare e svolgere la nostra sessione di studio prevista dal 17 al 30 maggio a Roma, ricorriamo in modo creativo ad altre soluzioni.

Ricordiamo che lo Studio Teologico delle Benedettine è inserito nel mondo dello studio accademico dove anche in una situazione di emergenza, inedita, imprevista, si cerca di affrontarla e di trovare soluzioni per continuare lo studio.

La conoscenza e lo studio infatti non si fermano, sono affermazioni della vita. E sebbene sappiamo che l’incontro e l’insegnamento in presenza siano insostituibili, cerchiamo soluzioni creative, anche soluzioni di emergenza, come quella dell’insegnamento telematico, che consentano di continuare.

Certamente questi cambiamenti contingenti richiedono un impegno nuovo da parte di ciascuna/o, ma Vi incoraggio a pensare che tutto si può imparare e che sempre ci sono delle opportunità per la formazione.


Pertanto, data anche la disponibilità dei Docenti, possiamo svolgere la sessione di studio nel periodo stabilito con i seguenti Corsi e le modalità indicate:

I Corsi della sessione sono:

AT: Salmi – Prof. Marco Pavan – invio registrazioni
Liturgia II: Liturgia delle Ore – Prof. Pierangelo Muroni – lezioni on line
Regula Benedicti – Prof.ssa Luciana Tartaglia – invio registrazioni
Storia della Filosofia antica – Prof. Andrea De Santis – lezioni on line

L’orario delle lezioni e una breve descrizione dei Corsi sono riportati nell’allegato alla presente.
In questo caso per due Corsi (Liturgia II: Liturgia delle Ore; Storia della Filosofia antica) è opportuno che ciascuna/o di Voi possa seguire le lezioni on line nell’orario previsto; mentre per gli altri due Corsi (AT: Salmi; Regula Benedicti) ciascuna/o riceverà da Sr. Gabriella e da Sr. Benedetta il materiale registrato, preparato dai Docenti.

Esami:

Per gli esami di due Corsi svolti nella sessione di gennaio: AT: Profeti; Storia della Chiesa antica (Padri latini), che erano previsti orali, è stato necessario renderli scritti e le indicazioni per l’elaborato si trovano nell’allegato.

Vi esorto a condividere questo percorso con le Vostre Comunità perché Vi sostengano e, partecipando all’impegno, tutti possiamo imparare e crescere nella sapienza della vita.

Rimango a Vostra disposizione

Vi ringrazio e Vi saluto cordialmente

Prof.ssa M. Pina Scanu
Coordinatrice

ORARIO

Una domenica a Civitella San Paolo…

Siamo felici di poter offrire il nostro contributo alle pagine di questa newsletter, raccontandovi un po’ la nostra esperienza vissuta durante la IV sessione di studio, tenutasi a Roma nello scorso mese di gennaio.
Domenica 19 è stata organizzata dalla Scuola un’uscita a Civitella, per conoscere la bella realtà condivisa ormai da anni dal Monastero Benedettino “Santa Scolastica” e dalla Comunità Monastica di Bose.
È stata occasione di incontro e conoscenza di una realtà monastica per certi versi nuova, che alcuni non esitano a definire profetica nell’attuale nostro panorama, in cui si vedono comunità sempre più ridotte numericamente perdere la possibilità di sopravvivere in autonomia. Allora, che fare? Civitella ci insegna che tendere la mano e chiedere aiuto può avviare un processo nuovo e indicare una possibile soluzione, che non solo risponde a bisogni immediati, ma diventa significativa anche per altri.
Dopo un’oretta circa di viaggio in pullman, guidate dalla “nostra” sr. Maria Gabriella che “giocava in casa”, siamo state caldamente accolte nella foresteria “made in Bose”, con locali completamente nuovi! L’accoglienza è uno dei punti forti della spiritualità monastica, e ne abbiamo fatto l’esperienza!
Come prima cosa, siamo andate a visitare la ricca biblioteca del Monastero, che ha provvidenzialmente goduto lungo i vari anni anche di generose donazioni, e quindi oggi può vantare un vasto repertorio: questo tesoro non è conservato gelosamente, ma condiviso, permettendo ad altri di poterne beneficiare, essendo inserito nel Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN) attraverso il Polo delle Biblioteche Ecclesiastiche (PBE).
Subito dopo, abbiamo goduto della vista panoramica dalla terrazza: il monte Soratte e la vastità dei terreni del Monastero, adibiti a vigna, uliveto e orto. Ora et labora!

Alle 11.30 abbiamo celebrato l’Eucarestia, presieduta dal loro cappellano, gustando la bellezza di una liturgia semplice e ricca allo stesso tempo. A seguire, il pranzo, suddivise nelle varie sale accoglienti e capienti, godendo in ciascuna della presenza di qualche sorella del Monastero. Il pranzo è stato occasione di dialogo e scambio, anche se molte domande le abbiamo riservate per la condivisione del pomeriggio. Dopo una visita all’orto e alla vigna, includendo una tappa al Cimitero interno, ci siamo riunite nel salone per vivere un momento di spontanea condivisione. Sono stati toccati vari argomenti, ma fra tutti possiamo segnalare il racconto dell’attento e prolungato discernimento che ha portato a una scelta di questo genere, tutt’altro che improvvisata. Le due realtà si sono accolte nella diversità, senza perdere la loro originalità, in un costante esercizio di ricerca delle motivazioni per cui le cose venivano fatte in un certo modo, in atteggiamento di accoglienza dell’altro, del diverso, senza paure. Non vogliamo immaginare che tutto questo sia stato facile: certo, ha richiesto e richiede energie sempre nuove, fatiche, ritardi e lentezze, ma nella disponibilità ad accogliere il disegno di Dio, che sempre ci sorpassa. Inoltre, è stato bello ascoltare il vissuto di alcune sorelle di Bose, che mentre nella fraternità mista hanno potuto fare l’arricchente esperienza della vita condivisa con fratelli, ora possono cimentarsi in quella della “sororità”, cogliendone i suoi risvolti positivi.
Le Sorelle hanno anticipato per noi la preghiera dei Vespri, permettendoci così di parteciparvi: siamo giunte in Coro scalze … avevamo le scarpe troppo infangate dopo il tour nell’orto!

Ognuno avrà portato a casa qualcosa di questa esperienza: non siamo qui a voler dire cosa, ma a segnalare la bellezza di aver vissuto questo momento formativo sotto tanti punti di vista. Nei giorni a seguire, in qualcuno è nato il desiderio di organizzare, nelle prossime sessioni a Roma, una tappa di studio a Civitella, anche per poter approfittare della Biblioteca. È una possibilità da studiare, vedremo cosa succederà …

Grati per aver ospitato questo articolo,

Studentesse (e pochi studenti!)
dello Studio Teologico Benedettine Italiane, II anno in corso

IV sessione 2020

IV SESSIONE 2020

Roma, 21.12.2019

Gent. Studentessa / Studente,

al termine del primo anno studio ciascuna / o certamente ha potuto fare esperienza di un’accresciuta conoscenza, della consapevolezza di nuove questioni e anche della diponibilità di energie e interesse per continuare il percorso.
La prossima sessione dei Corsi si svolgerà al Monastero S. Antonio Abate, Clivo dei Publicii, 2 – Roma, tel. 06 5745528 nel periodo 7-23 gennaio 2020. L’arrivo è previsto nella giornata del 7 e la partenza nella giornata del 23.


I Corsi della sessione sono:

AT: Profeti – Prof.ssa Rosanna Virgili
Teologia Fondamentale – Prof.ssa Stella Morra
Storia della Chiesa antica (Padri latini) – Prof.ssa Francesca Cocchini e Prof. Innocenzo Gargano
Storia del Monachesimo I (Monachesimo Occidentale Antico – parte 2) – Prof. Christian A. Almada

Per ogni Corso è obbligatoria la frequenza.

Esami:

a) È prevista la consegna degli elaborati scritti relativi ad alcuni Corsi della sessione svolta a settembre.
b) Esame orale del Corso: Ecclesiologia – Prof.ssa Serena Noceti
7 gennaio, inizio h. 9.30 (mattina e pomeriggio)
10 gennaio, inizio h. 10 (mattina e pomeriggio)
11 gennaio, inizio h. 16 (pomeriggio)
c) Esame scritto in aula Corso: AT: Pentateuco – Prof.ssa M. Pina Scanu
8 gennaio, inizio h. 17.15.

Augurando a Te e alla Tua Comunità buon Natale e buon anno nuovo

Ti saluto cordialmente

Prof.ssa M. Pina Scanu
Coordinatrice

ORARIO

La missione nella formazione

Primo anno del triennio 2019-2021 dello Studio Teologico Benedettine Italiane

Se non è in uscita, non è Chiesa. Una Chiesa in uscita, missionaria, è una Chiesa che non perde tempo a piangere le cose che non vanno, i fedeli che non ha più, i valori di un tempo che non ci sono più. È una Chiesa che non cerca oasi protette per stare tranquilla; desidera solo essere sale della terra e lievito per il mondo. Sa che questa è la sua forza, la stessa di Gesù: non la rilevanza sociale o istituzionale, ma l’amore umile e gratuito.

Omelia di papa Francesco per l’inaugurazione nel mese missionario straordinario, ottobre 2019

Al termine di questo primo anno dello Studio teologico, le parole di papa Francesco per l’inizio del mese missionario straordinario, sono una conferma e una spinta in più ad andare avanti in questa esperienza importante di formazione umana, cristiana e monastica. In virtù del battesimo siamo tutti missionari, chiamati cioè a non tacere l’amore con cui Dio ci ha amato e ad annunciarlo, anche dando ragione della nostra fede, in un oggi che, di Dio, sembra poterne fare a meno.

Partito a gennaio 2019, il nostro gruppo è il secondo più numeroso nella storia dello STBI: siamo ben 34 iscritti! Si contraddistingue per la presenza di diverse nazionalità: italiana, filippina, africana, brasiliana, messicana, coreana, indiana, francese e tedesca. Non solo benedettine, con tutta la varietà che ci caratterizza, ma anche sorelle della famiglia francescana, del Cottolengo e un fratello dei monaci di Betlemme. Una grande diversità, che però non è d’ostacolo, ma anzi, sin dalla prima sessione, è stata colta come un’occasione concreta per realizzare quello che come chiesa siamo chiamati a vivere: l’unità nella diversità. Senza competizione, ma in uno spirito di condivisione e amicizia che aiuta ad affrontare anche le difficoltà dovute a culture, lingue e formazioni molto diverse tra loro.
Non vogliamo, infatti, nascondere o negare la fatica dell’integrazione e della comprensione reciproca, ma questo non ha generato divisioni e finora ha prevalso il desiderio di affrontare ogni situazione con responsabilità e coscienza, mantenendo un clima di rispetto e serenità.

Una grande testimonianza ci viene soprattutto dai professori e dalle professoresse che si rendono disponibili per la nostra formazione con particolare generosità. Vediamo in loro dei ferventi missionari, appassionati di Dio e dell’uomo, che hanno davvero a cuore Gesù e la sua causa, e che si sono mostrati desiderosi di essere e di fare chiesa con noi. Dalla coordinatrice, alle segretarie e a tutte le persone che in qualche modo si mettono a servizio dello STBI, respiriamo uno spirito di comunione e di gioia, che ci incoraggia a proseguire e a fare del nostro meglio per vivere in pienezza il dono di questi anni.
Siamo consapevoli di essere dentro un grande cambiamento d’epoca, in cui è difficilissimo trovare l’equilibrio, tra un vecchio che non c’è più e un nuovo che non c’è ancora, dentro un mondo che corre velocissimo! Per questo studiare è quasi un’urgenza, un bisogno profondo per riflettere, orientarsi e agevolare lo sviluppo di una mentalità ecclesiale più aderente a quanto è iniziato con il Concilio Vaticano II e che ha bisogno di crescere ed evolvere.
Non possiamo pensare di stare dentro questo tempo da passive, vivendo in modo mediocre la vita monastica; abbiamo bisogno di attivarci per corrispondere alle esigenze del nostro tempo e rinnovare la vita delle nostre comunità, perché siano lievito e sale della terra.

Alla luce dei documenti del Concilio Vaticano II, sappiamo che siamo chiamate a relazionarci con il mondo in un dialogo vero, attento, non giudicante; per questo le sessioni di studio a Roma e quella di settembre a Firenze, ci hanno dato la possibilità di fare visite culturali bellissime e di confrontarci con lo sguardo della città che, distratta e frettolosa, si ferma incuriosita a cercare di decifrare segni di cui non riconosce più il significato. Le domande e le riflessioni che scaturiscono durante le lezioni, o mentre ci muoviamo per incontri e visite varie, ci stimolano ad un pensiero critico, che può anche metterci in crisi, ma che crediamo sia fondamentale per riscoprire la portata umanizzatrice della nostra vita di sequela e per rileggere quanto nella vita monastica ha bisogno di essere rinnovato, insieme a tutta la chiesa.
L’esperienza di studio e di vita che stiamo facendo nello STBI alimenta in noi il fuoco della vocazione ricevuta e ci fa dire con papa Francesco che davvero “la missione è ciò che l’amore non può tacere” (Messaggio di papa Francesco per la Quaresima 2015).

gruppo STBI 2019-2021

III sessione 2019

III SESSIONE 2019

Roma, 31.08.2019

Gent. Studentessa / Studente,

si avvicina la terza sessione dei Corsi di quest’anno che si svolgerà al Monastero S. Marta, via di Santa Marta, 7 – Firenze, tel. 055 489089. Il periodo delle lezioni e attività formative correlate, va dal 16 al 28 settembre; l’arrivo è previsto nella giornata del 15 e la partenza nella giornata del 28.

I Corsi della sessione sono:

NT: Paolo – Prof. Antonio Pitta
Storia del Monachesimo I (Monachesimo Occidentale Antico – parte 2) – Prof. Christian A. Almada
Storia del Monachesimo: Tradizione monastica femminile – Prof.ssa Elena Giannarelli
Ecclesiologia – Prof.ssa Serena Noceti

Per ogni Corso è obbligatoria la frequenza.

Ricordo che è prevista la consegna degli elaborati scritti relativi ai Corsi della sessione svolta a maggio.

Un cordiale saluto a Te e alla Tua Comunità

Prof.ssa M. Pina Scanu
Coordinatrice

ORARIO

II sessione 2019

II SESSIONE 2019

Roma, 30.04.2019

Gent. Studentessa / Studente,

proseguendo l’itinerario di studio, la seconda sessione dei Corsi si svolgerà al Monastero S. Antonio Abate, Clivo dei Publicii, 2 – Roma, tel. 06 5745528. Il periodo delle lezioni e delle attività formative correlate, va dal 13 al 25 maggio 2019; l’arrivo è previsto per la giornata del 12 e la partenza nella giornata del 25.

I. I Corsi della sessione sono:


Introduzione all’Antico Testamento (conclusione) – Prof.ssa M. Pina Scanu
Metodologia Teologica – Prof.ssa Marinella Perroni
AT: Pentateuco – Prof.ssa M. Pina Scanu
Liturgia I: Anno liturgico Prof. Andrea Grillo
Storia della Chiesa antica (Padri greci) – Prof.ssa Francesca Cocchini – Prof. Innocenzo Gargano

Per ogni Corso è obbligatoria la frequenza.

II. Esami relativi ai Corsi della sessione precedente (gennaio scorso)

  • L’esame orale di Introduzione al Nuovo Testamento – Prof. László T. Simon, si terrà nelle date: domenica 12 maggio a partire dalle h. 16:30; giovedì 16 maggio a partire dalle h. 17:15.
  • È prevista la consegna dei lavori scritti, richiesti per gli altri Corsi svolti.

In attesa di incontrarci saluto cordialmente Te e la Tua Comunità con gli auguri del tempo della Pasqua del Signore.

Prof.ssa M. Pina Scanu
Coordinatrice

I sessione 2019

Roma, 10.12.2018

Gent. Studentessa / Studente,


benvenuta /o allo Studio Teologico delle Benedettine Italiane (STBI) annesso al Pontificio Ateneo S. Anselmo, che inaugura il triennio di studio 2019-2021 con la prima sessione dei Corsi che si svolgeranno al Monastero S. Antonio Abate, Clivo dei Publicii, 2 – Roma, tel. 06 5745528. Il periodo delle lezioni e delle attività formative correlate, va dal 7 al 19 gennaio 2019; pertanto l’arrivo è previsto per la giornata del 6 e la partenza nella giornata del 19.


I Corsi di questa prima sessione sono:
Introduzione all’Antico Testamento – Prof.ssa M. Pina Scanu
Introduzione al Nuovo Testamento – Prof. László T. Simon
Introduzione alla Filosofia – Prof. Philippe Nouzille
Introduzione alla Teologia – Prof.ssa Stella Morra
Introduzione alla Liturgia – Prof. Andrea Grillo
Storia del Monachesimo I (Monachesimo Occidentale Antico) – Prof. Christian A. Almada

Per ogni Corso, di 10 ore di lezione, la frequenza è obbligatoria, e ciascun Docente indicherà le modalità dell’esame (scritto o orale) da preparare per la sessione successiva.

In attesa di incontrarci Ti saluto cordialmente con gli auguri a Te e alla Tua
Comunità per il Natale del Signore e il nuovo anno

Prof.ssa M. Pina Scanu
Coordinatrice

ORARIO